Ultimi articoli

Gli ultimi articoli pubblicati sul nostro sito:

  • Cipresso sempervirens o italico, quello comune
    In Italia è caratteristico, insieme agli ulivi, del nostro paesaggio italico. Proprio per questo motivo è chiamato cipresso italico o comune. E’ un albero molto longevo e, in condizioni ideali, può vivere per millenni e può raggiungere altezze di oltre venti metri con in tronco diritto e colonnare: i rami eretti e molto vicini al tronco , si originano fin dalla base e conferiscono alla chioma la tipica forma a fiamma di candela. Le foglie e i fiori Le foglie sono squamose, appiattite e sottili, di colore verde scuro e
  • Il Parco Faunistico del Monte Amiata in Toscana
    Scarpe comode per chi decide di avventurarsi nel Parco Faunistico del Monte Amiata, Le visita, infatti, si effettuano esclusivamente a piedi tutti i giorni dall’alba al tramonto con l’obbligo di seguire i sentieri e di sostare nei punti attrezzati. Frutto di un programma di riqualificazione, il parco, sul versante nord-est del Monte Labbro, si ispira al modello tedesco del Wilde Park, dove gli animali vivono in condizioni naturali in aree recintate. Cervi, daini, caprioli, mufloni, camosci, volpi, istrici, faine ed altri animali, possono essere osservati senza barriere seguendo piccoli accorgimenti:
  • Cipressi: rivalutarli per il giardino
    Conosciamo i cipressi perchè spesso li vediamo nei cimiteri e abbiamo, quindi, associato a questa pianta il luogo di riposo eterno. Sono, invece, piante vitali, odorose, frangivento. In una parola: belle. Protagonista di una delle più belle poesie di Giosuè Carducci, “Davanti a San Guido”, il cipresso è un albero tanto tipico della nostra penisola che in inglese lo chiamano appunto “italian Cypress”. E’ una pianta dei paesi mediterranei orientali( il nome del genere deriva probabilmente dall’isola di Cipro), da dove poi si è diffuso in tutta l’Europa Meridionale. In
  • Parco Naturale dell’Isonzo in Friuli Venezia Giulia
    A far parte del parco è il tratto italiano dell’Isonzo. Nel parco si incontrano, altri ad ambienti di velma (zone che emergono con la bassa marea), le barene (isolotti emergenti) ricoperte da una ricca vegetazione resistente alla salinità. Nella zona del Ripristino, attualmente sono stati attrezzati punti di osservazione che consentono di ammirare da vicino, anatre, oche ed aironi. Oltre alle numerose specie ornitologiche presenti (circa 250 quelle osservate), si segnala tra i mammiferi il capriolo. All’interno dell’isola sono stati inseriti due gruppi di cavalli Camargue, uno dei quali è
  • 55^ Campionaria d’autunno, torna a Vittoria l’atteso evento fieristico d’autunno
    Sarà inaugurata sabato 5 novembre alle ore 16.00 la 55^ edizione della Fiera Campionaria d’autunno, in programma al Polo Fieristico di Vittoria dal 5 al 13 novembre 2022. Un’edizione che sul solco della tradizione punta a guardare con fiducia al futuro consapevole delle difficoltà in cui si ritrovano ad operare la maggior parte delle imprese e delle nuove sfide economiche e di rilancio dei territori a cui si è chiamati a partecipare. «Una crisi, quella di oggi, che non può bloccare le aziende che vogliono investire nel proprio futuro – ha dichiarato il presidente
  • La sfida del “Frantoio del Cavaliere”: nessun aumento. Si lavora come lo scorso anno
    Siamo in piena campagna olivicola ed il terrore che gli aumenti del costo dell’energia elettrica potesse rendere troppo oneroso il costo del frantoio, almeno a Bagheria è stato scongiurato dal coraggio dei conduttori degli impianti. Almeno inizialmente. Ne abbiamo parlato in generale con Pasquale Sciortino del “Frantoio del Cavaliere”. Facciamo il punto sulla stagione delle olive nelle campagne siciliane. Sicuramente nella zona costiera del palermitano ci sono poche olive agli alberi. Anche la resi di questa zona è solitamente molto bassa e questo rende la raccolta antieconomica. Solo quando gli