Zucca rossa in agrodolce. Piatto tipico palermitano

La zucca rossa in agrodolce è un piatto tipicamente palermitano. Nato alla Vucciria, mercato del centro storico ricco di piccole attività di ristorazione, quello che oggi chiameremo street food, dove veniva servito nelle bancarelle come piatto principale.

La zucca rossa in agrodolce è un ottimo piatto di antipasto da servire freddo in tavola, ma può essere utilizzato anche come un contorno. In un solo piatto avrete la dolcezza della zucca rossa con il sapore agrodolce della “salsa” che viene adoperata per condirla. Il suo odore è inconfondibile.

Vediamo cosa serve per fare il piatto:





  • Zucca rossa (qualsiasi varietà)
  • Aglio
  • Olio extra vergine di oliva
  • Aceto
  • Zucchero
  • Sale
  • Menta (qualche foglia)
  • Pepe

Preparazione

Dopo aver levato i semi e la buccia, tagliate la zucca rossa a rettangoli con un altezza di un centimetro circa. In una padella mettete l’olio di oliva creando un fondo dove potete friggere la zucca per qualche minuto per lato.

Appena fritte riponetele in un piattino e salate a piacere. Nello stesso olio di frittura mettete l’aglio a fettine e appena rosola mette aceto e zucchero. La proporzione è di due cucchiai di aceto ed uno di zucchero, ma essendo l’essenza dell’agrodolce un gusto personale bilanciate le proporzioni come desiderate.

A questo punto mettete su un piatto di portata uno strato di zucca e usate l’agrodolce e spargete con trito di menta e un pizzico di sale. Fate diversi strati cosi e mettete il tutto in frigo. Si serve freddo.

Ringraziamo per l’idea Il Cuore in Pentola





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.