Ricerca indica i semi di cumino un rimedio contro il decadimento cognitivo

I semi di cumino sono sopratutto utilizzati in cucina come spezie ed il suo uso è conosciuto da tantissimo tempo. In Italia il suo uso in cucina non è molto ampio, ma comincia a farsi strada.

In India è molto utilizzato come spezia. Fa parte della miscela del curry. Anche in Europa si utilizza in cucina. Per le tisane si utilizzano sia i fiori che i semi.

Oltre all’uso alimentare è riconosciuto il forte potere antiinfiammatorio e antidepressivo. Essendo ricco di ferro e di minerali è indicato nelle anemie e per migliorare la circolazione del sangue.





Ora una ricerca universitaria vuole utilizzare i semi del cimino nero contro il decadimento cognitivo e patologie come l’Alzheimer. Questo in virtù del Timochione che è contenuto dal seme e che spiega i molteplici usi del cimino nero come antiinfiammatorio e antidepressivo.

Certo bisognerebbe attendere la sperimentazione sull’uomo per stabilire effettivamente se sia efficace, ma le premesse sono buone.






Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.