Combattere la peronospera nell’orto e nel vigneto

La peronospera è un fungo che attacca l’apparato fogliare della piante e ne compromette la crescita e la produttività. E’ favorita da pioggia e dall’umidità ambientale e colpisce moltissime piante.

Per questo motivo è un nemico giurato dei piccoli ortisti che ogni anno devono fare i conti con questo fungo.

Bisogna tenere sempre in considerazione la pericolosità della peronospera in tutte le fasi della coltivazione per tenere sotto controllo questa malattia. Intanto è sempre un bene che ad ogni fine stagione produttiva tutti gli scarti vegetali della pianta devono essere allontanati dall’orto.





Conviene sempre fare un angolo con una compostiera e depositare li tutto quello che rimane dalla produzione. Nella compostiera devono rimanere almeno due anni per essere sicuri che il fungo scompaia.

In via preventiva possiamo effettuare dei trattamenti con prodotti a base rameica ed a bassa tossicità che sono sempre consentiti in agricoltura biologica se non si superano i 6 kg ad ettaro . Questo trattamento va ripetuto in caso di abbondanti piogge per evitare la comparsa. La pioggia tende a lavare la pianta dal prodotto rameico e a far perdere efficacia al nostro trattamento.

Coltivare i pomodori in serra permette di limitare l’umidità e, quindi, la comparsa della peronospera.

Quando effettuate i trattamenti non dimenticate mai di rispettare i tempi di carenza che vengono riportati in ogni confezione.





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.