A scuola la Coltura. I bambini di Bagheria alle prese con la zappa

Due bancali in legno e terriccio di buona qualità per un orto didattico ed i ragazzi della scuola Secondaria di Primo Grado, Ciro Scianna di Bagheria, hanno avuto la possibilità di sperimentare con la terra e le piantine. Un occhio di riguardo anche alle nostre amiche api con alcune piante a fiore che hanno lo scopo di attirarle e dare loro lavoro laborioso da fare.

I ragazzi hanno avuto l’occasione di mettere a dimore, sporcandosi spero le mani di terra, delle piantine di insalata nel primo bancale, insieme a tagete ed altri fiori per attirare le api. Nel secondo bancale, invece, spazio alle aromatiche.

Sono due piccoli bancali da coltivare, ma è un buon inizio per i ragazzi. Molti dei quali non conoscono le dinamiche della terra e le difficoltà degli agricoltori a far crescere le piante.





Diamo tutto per scontato, perfino il laborioso girare delle api e non ci preoccupiamo di un mondo che toglie spazio alla natura. Siamo come in una bolla di sapone e tutto sembra doveroso. Invece, il mondo va scoperto per essere amato. I ragazzi con due semplici bancali di terra e tante piccole piantine che hanno messo a dimora per essere coltivate capiranno cosa significa per le piante crescere in natura.

Buona coltivazione





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.