I Tulipani del Siam. in primavera un’esplosione di colori

I Tulipani del Siam appartengono alla famiglia della Curcuma. Nel mondo ne esistono 45 specie e sono tutte originarie dell’Asia Tropicale e dell’Australia. Senza dubbia si fa notare il “Tulipano del Siam”, la alismatifolia, per via del fiore di colore rosa-violetto molto intenso.

Il miglior periodo per piantare in un vaso il Tulipano del Siam e fine febbraio e inizio marzo per ottenere la fioritura in primavera inoltrata.

Il Vaso

Il vaso deve essere di medie dimensioni tra i 18 ed i 24 cm di diametro. Sul fondo creare uno strato di drenaggio di circa tre centimetri che permetta all’acqua in eccesso di defluire con facilità. Poggia il rizoma della pianta sul fondo in modo che la parte più ampia sia rivolta verso l’alto.





Ricopri il rizoma con circa 10- 12 centimetri di terriccio universale di buona qualità. Innaffiare e mantenere sempre umido il terriccio. Non lasciare mai acqua nel sottovaso quando innaffi. Aspetta che germogli per diradare le innaffiature.

Coltivazione

I tulipani del siam hanno bisogno di temperature al di sopra dei 12 gradi. Fin quando all’esterno non ci saranno queste temperature minime conviene riparare il vaso in casa in un posto a mezz’ombra. Quando saliranno le temperature scegliere un posto all’esterno a mezz’ombra e innaffiare con regolarità aspettando che il terriccio si sia completamente asciugato tra una innaffiatura ed un altra.

Le radici di questa pianta soffrono l’umidità ed i ristagni. Una volta a settimana va concimata con un concime liquido ricco di potassio e fosforo . Le fioriture saranno abbondanti tra fine maggio e fine giugno.

Consigli Utili

Per mantenere la pianta in salute bisogna togliere i fiori secchi, ma continua con la concimazione e l’innaffiatura. Progressivamente comincerà a perdere anche le foglie e bisogna continuare ad innaffiare. Ad Autunno quando sarà completamente secca tanto da sembrare morta, occorre metterla al riparo in un posto asciutto fino alla primavera successiva. A Marzo bisogna riprendere ad innaffiare il vaso e dovrebbero spuntare le nuove piante.

Se tutto andrà per il verso giusto al secondo anno la fioritura sarà ancora più spettacolare. Non dimenticare di concimare.





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.