In casa se hai spazio coltivati le lattughe

Siamo all’inizio dell’autunno ed è il momento ideale per coltivare in casa alcuni ortaggi facilmente e che ti possono garantire lattuga fresca. Ovviamente in casa parliamo di coltivare in vaso e di seguire alcune semplici regole che sono fondamentali.

Infatti, la coltivazione in vaso è molto più impegnativa di quella in piena terra, ma ha alcuni importanti vantaggi.

Per cominciare dobbiamo scegliere i vasi. Ovviamente più sono grandi e meglio è. Io ho provato in campagna a coltivare verdura in vasi da 14 cm e ci sono riuscito, poi però dobbiamo valutare l’irrigazione e la concimazione.





Qualsiasi sia il vaso che scegliete dovete avere un ottimo terriccio universale. Se ci riuscite dovete aggiungere della sabbia per renderlo più leggero. in fondo ai vasi utilizzate dell’argilla espansa grossa o, in alternativa, piccoli sassi. Servono a permettere all’acqua di irrigazione o piovana di uscire dal vaso agevolmente.

Una volta preparato il vaso potete piantare le vostre verdure. Io scelgo la canasta rossa o verde, la scalora riccia (indivia) oppure la “barba dei frati”, lattuga romana e qualche altra. Potete scegliere quella che vi piace di più. L’unica cosa da valutare è la distanza tra le piante. deve essere di almeno 20 cm. In un vaso da 14 o 20 cm ne va messa solo una. Se disponete di balconiere o vasi rettangolari è possibile metterne di più sempre tenendo conto che devono avere lo spazio di crescere.

Importante è l’irrigazione e la concimazione. Dovete mantenere il terriccio sempre un po’ umido ma mai “fradicio” e concimare con concime liquido ad alto tenore di azoto almeno una volta a settimana. Il concime sceglietelo bio se potete.

Una volta piantati e coltivati saranno disponibili al taglio dopo circa 45 – 60 giorni. Potete estirparli completamente, togliere le radici dal vaso e ripiantare subito una nuova piantina oppure tagliare le foglie e lasciare il centro e continuare la produzione. Fate voi!

Buona coltivazione a tutti.

Foto dai social





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.