Le piante aromatiche e medicinali per orto e vaso

Le piante aromatiche sono da sempre utilizzate in cucina e, in alcuni casi, anche come piante medicinali.
In questo articolo vogliamo indicare alcune “proprietà” e modi d’uso di alcune di loro che sono facilmente coltivabili a partire dal semeche trovate facilmente in commercio.

Acetosa (Rumex Acetosa L.)

Fa parte della famiglia delle POLIGONACEE ed è una pianta annuale. La sua coltivazione è abbastanza semplice. Ha un sapore acido ed ha proprietà depuranti, digestive e purganti.
Si utilizzano le foglie cotte, allo stesso modo degli spinaci oppure cruda tagliandola in piccole parti come contorno di pietanze oppure insieme ad altre verdure.

Avvertenze: Non cucinare in pentole di Rame e non eccedere nell’uso e, sopratutto, non bere il succo fresco perchè tossico. Come il prezzemolo contiene una buona quantità di vitamina C.





Aneto (Anethum Graveolens)

E’ un’ombrellifera ed è annuale. E’ di facile coltivazione ed il suo sapore pungente ricorda il finocchio. Si utilizzano i semi che devono essere essiccati all’ombra, per aromatizzare i liquori ( ci sono esempi molto famosi), per condimenti e pietanze. Si possono utilizzare anche le foglie fresche per dare sapore e sostegno alle minestre, agli antipasti e per marinare il salmone.

Anice Verde (Pimpinella Anisum)

Anche l’anice fa parte delle Ombrellifere ed è annuale. Facilmente coltivabile e rustica. Ha un caratteristico sapore molto pungente ed intenso ed ha delle proprietà digestive. Anche per l’anice si utilizzano i semi ben essiccati che devono essere conservati in contenitori ben chiusi.

Anche l’anice è utilizzato per dare sapore ai liquori, a pietanze e infusi. Molto utilizzati per aromatizzare i biscotti. Non fare un eccessivo uso dei semi dell’anice perchè tossico in grandi quantità.

Basilico (Ocimum Basilicum)

Fa parte delle Labiate. Pianta annuale che non manca mai in cucina in vaso. Facile da coltivare in casa e negli orti e fondamentale nella cucina italiana. Si utilizzano le foglie fresche (essiccate perdono sapore) per insaporire pietanze e salse, anche nelle insalate e frittate.
Famoso il pesto genovese dove il basilico fa la parte da leone con altri ingredienti. Per il pesto si utilizzano giovani foglie.

Si consiglia di cimare i rami con le infiorescenze del basilico per aumentare i getti laterali ed aumentare la vita della pianta. Molti utilizzano le foglie della pianta di basilico ancora giovane togliendola con le radici.

Borragine (Borrago officinalis)

Pianta annuale e rustica che si trova facilmente nei prati italiani. Si riesce a coltivare facilmente anche in vaso. Si utilizzano le foglie giovani della pianta ancora non in fiore per le insalate oppure cotte per le minestre e le frittate. Hanno un potere depurativo e diuretico.
Si possono anche utilizzare i fiori commestibili per guarnire le insalate e renderlo oltre che buone anche colorate.

Camomilla (Matricaria Chamomilla)

Molto utilizzata per le sue caratteristiche medicali. Ha azione calmante e antinfiammatoria. E’ una pianta annuale di facile coltivazione. Si utilizzano i fiori essiccati per preparare infusi ba bersi lontano dai pasti. Si utilizzano impacchi per combattere le congiuntiviti. L’infuso può essere utilizzato anche come shampoo per ottenere capelli più chiari.

Cappero (Capparis Spinosa)

Pianta perenne che predilige climi caldi e ama poco la terra (cresce bene negli anfratti rocciosi e nel tufo. Si utilizzano i boccioli dei fiori non ancora aperti che vengono messi in salamoia o sotto aceto ed utilizzati per guarnire salse e pietanze. Sapore intenso e tipico, amaro.

Cerfoglio comune (Anthriscus cerefolium)

Pianta biennale che appartiene alle ombrellifere. Facile da coltivare e utilizzate per le sue caratteristiche aromatizzanti. Si utilizzano le foglioline fresche (come il prezzemolo) per aromatizzare zuppe, salse, minestre e frittate. Si utilizzano le foglioline crude e appena raccolte per mantenere intatto il loro aroma.

Coriandolo (Coriandum Sativum)

Pianta annuale appartenente alle Ombrellifere, rustica e di facile coltivazione. Utilizzata come digestivo e per eliminare i gas intestinali. Si utilizzano i frutti secchi e le foglie dal gusto amaro, per aromatizzare pietanze e carni, ma anche nella preparazione delle salse. I frutti non vanno utilizzati freschi hanno un odore simile a quello delle cimici.

Crescione Comune (Lepidium Sativum)

Pianta annuale che fa parte della famiglia delle Crocifere. Si coltiva anche in vaso facilmente. Molto utilizzata come aromatizzante nelle insalate si scelgono le foglie fresche e giovani appena raccolte. Si utilizza anche per aromatizzare la carne e le minestre.
Molto ricca di iodio.

Dente di Leone o tarassaco ( Taraxacum officinale)

Pianta erbacea perenne molto rustica e che si trova facilmente in campagna. Ha proprietà diuretiche e depurative. Ha un sapore amaro ed è apprezzata nelle insalate. Si utilizzano anche lo foglie cotte cosi come gli spinaci. E’ molto ricca di sali minerali e di vitamine. Facile da trovare allo stato selvatico e facile da coltivare partendo dai semi.

Dragoncello (artemisia dracunculus)

Anche lei fa parte delle composite come il dente di leone (tarassaco). Pianta perenne si può coltivare anche in vaso. Si utilizzano i nuovi getti nelle insalate, mentre le foglie fresche si utilizzano per aromatizzare pietanze a base di carne e pesche. Si consiglia di togliere le infiorescenze per aumentare la nascita di nuovi getti e far durare più a lungo la pianta (un pò come il basilico)

Erba cipollina (allium Schoenoprasum)

Appartiene alla famiglia delle Liliacee ed è una pianta annuale di facile coltivazione anche in vaso. Si utilizzano le foglioline tubolari sminuzzate e fresche con il caratteristico odore di cipolla, per aromatizzare le insalate e le minestre. Molto indicata nelle pietanze a base di carne.

Quando si tagliano le foglioline la pianta ricresce senza troppe difficoltà e, quindi, si consiglia di tagliare le foglioline più grandi un pò sopra la base del colletto e permettere alla pianta nuovi getti che garantiscono un lungo periodo di utilizzo.

Erba Stella o minutina (Plantago Coronopus)

Pianta annuale di cui si utilizzano molto fresche le foglie per aromatizzare insalate e pietanze. Si riesce a coltivarla facilmente anche in vaso.

Finocchio Selvatico (Foeniculum Vulgaris)

Pianta delle ombrellifere è annuale ed erbacea che predilige il sole. Difficile la coltivazione in vaso anche se non impossibile. Molto utilizzata per aromatizzare molti piatti e nelle insalate. il suo odore caratteristico se sente anche nella vicinanza della pianta. I suoi semi sono utilizzati per infusi e tisane.

Lavanda vera (Lavandula Officinalis Chaix)

Pianta perenne e di facile coltivazione anche in vaso. I suoi fiori hanno una fragranza molto utilizzata per profumare ambienti e tessuti. Si fanno essiccare i fiori e si utilizzano in sacchetti da riporre negli armadi o nei cassetti della biancheria.

I fiori si utilizzano anche per infusi e decotti per le loro proprietà in medicina alternativa.

Maggiorana Gentile (Majorana hortensis)

Anche la Maggiorana è di facile coltivazione anche in vaso. Molto utilizzata per il suo forte aroma per insaporire i piatti a base di carne. Si utilizzano le foglie ed i fiori freschi oppure essiccati. Ha proprietà digestive e analgesiche e per questo si utilizzano le sue foglie essiccate per infusi e decotti. Ricca di vitamina C.

Melissa o cedronella (Melissa officinalis)

Pianta erbacea perenne di facile coltivazione anche in vaso. Se si sfregano le foglie emana un odore che ricorda il limone. Si utilizzano le foglie sminuzzate, senza esagerare nelle quantità, per insaporire insalate e minestre. Molto utilizzata per aromatizzare liquori o ottenere profumi. E’ un calmante se assunto come infuso ottenuto con le sommità fiorite della pianta.

Menta piperita (Mentha piperita)

Pianta erbacea perenne veramente facile da coltivare anche in vaso. Il suo aroma è tipico e rinfrescante. molto utilizzate fresca per le insalate e per piatti estivi. Le foglie essiccate conservano l’aroma anche per l’inverno. Il suo olio essenziale è molto utilizzato per dentifrici e colluttori, ma anche per caramelle.

Origano perenne (Origanum Vulgare)

Pianta erbacea perenne è facile da coltivare anche in vaso. Si utilizzano le foglie e, se volete, anche le infiorescenze, sia fresche che essiccate e sbriciolate. L’origano essiccato perfettamente va conservato in contenitori ermetici. Serve ad aromatizzare carne e minestre e si utilizza per aromatizzare la salsa per la pizza o direttamente sulla pizza dopo la cottura. Non esagerare con le quantità di origano perchè di difficile digestione.

Ha proprietà antisettiche ed espettoranti; si assume principalmente sotto forma di tisana.

Ortica

Pianta erbacea rustica e di facile coltivazione. Predilige i terreni molto organici e azotati. Si trova spesso nei prati ed in campagna come erba spontanea.

Si utilizzano le foglie giovani che devono essere raccolte con guanti spessi perchè molto urticanti. Si possono utilizzare per delle frittate o per il ripieno di pasta fresca come tortellini e ravioli oppure nei risotti.

Il potere urticante si perde con qualche minuto di ammollo in acqua calda. E’ ricca di vitamina c e ha proprietà diuretiche e depurative.

Pimpinella (Sanguisorba minor Scop.)

Fa parte delle rosacee ed è una pianta annuale rustica. Si utilizzano le giovani foglie da sapore deciso che ricorda il cetriolo, per aromatizzare insalate e salse.

Si possono fare anche decotti ed infusi per le sue proprietà emostatiche, diuretiche e digestive.

Rabarbaro (Rheum Undulatum)

Pianta erbacea perenne di facile coltivazione. Si utilizzano i piccioli fogliari dal colore caratteristico rosso, molto carnose e dal sapore agrodolce amaro. Si servono crudi nelle insalate oppure cotte per aromatizzare zuppe, torte p marmellate.. Molto utilizzato nella preparazioni di liquori ed amari.

Non utilizzare la parte verde della foglia perchè tossica.

Rosmarino (Rosmarinus officinalis)

Pianta perenne rustica che si coltiva facilmente anche in vaso. Si utilizzano i rametti raccolti freschi durante tutto l’anno. E’ possibile essiccare i rametti che conservano un buon aroma. Il suo profumo è inconfondibile e viene utilizzato per aromatizzare pietanze a base di carne e pesce.

Dalle sue sommità fiorite si estrae per distillazione un olio essenziale. Ha diverse proprietà terapeutiche, ma il suo eccessivo consumo può diventare tossico.

Rucola selvatica (Diplotaxis)

Pianta annuale di facile coltivazione. Si utilizzano le foglie fresche dal sapore intenso e amaro, per le insalate e le frittate. Utilizzata anche nelle pizze. Ha proprietà diuretiche.

Ruta Officinale (Lepidium Sativum)

Pianta annuale di facile coltivazione. Si utilizzano le foglie ed i rametti per aromatizzare cibi, ma sopratutto bevande alcoliche per il suo caratteristico sapore amaro. Non eccedere nell’uso alimentare per la sua elevata tossicità.

Salvia Officinalis

Pianta perenne molto utilizzata in cucina. Si presta bene ad essere coltivata in vaso. Le sue foglie fresche o essiccate, vengono utilizzate per aromatizzare piatti a base di carne o pesce. Pensate che in molti la utilizzano per i tortellini e ravioli con burro e salvia.

Inoltre è un tonico con proprietà antisettiche e antisudorali. Il decotto è utilizzato per i risciacqui della bocca in caso di stomatiti.

Santoreggia (Satureja Hortensis)

Pianta annuale di facile coltivazione. Emana un piacevole profumo e si utilizzano le foglie triturate finemente per guarnire formaggi e uova. Le foglie intere possono essere utilizzate sia fresche che essiccate per aromatizzare i piatti.

Sedano di monte (Levisticum officinalis)

Pianta perenne appartenente alle ombrellifere. Si utilizza come il prezzemolo le foglie mentre i semi sono utilizzati per aromatizzare i dolci. Ha proprietà digestive e diuretiche.

Senape Bianca (sinapis alba)

Pianta rustica di facile coltivazione. Si utilizzano le foglie giovani dal caratteristico sapore pungente e gradevole per aromatizzare insalate e pietanze. Ha proprietà digestive.

Silene Inflata o Scuplit

Pianta erbacea perenna e di facile coltivazione. Si utilizzano i giovani getti per aromatizzare minestre e frittate. E’ possibile mangiarla cruda in insalata.

Timo di Provenza (Thymus vulgaris)

Pianta perenne erbacea coltivabile anche in vaso. Si utilizzano le foglie, fresche o essiccate, ed i rametti floreali ( allo stesso modo dell’origano) per aromatizzare pietanze diverse. E’ molto utilizzata in erboristeria per la preparazione di infusi con proprietà antisettica, antiparassitaria e espettorante. Si ricava anche n olio essenziale molto utilizzato.





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.