Riso biologico trattato con fitofarmaci a Novara. I Nas di Torino intervengono.

Un agricoltore di Novara produttore di riso biologico è stato deferito all’autorità giudiziaria per truffa aggravata. Secondo i dati in possesso dei NAS di Torino avrebbe ricevuto i contributi per il biologico, ma in realtà avrebbe usato fitofarmaci.

L’assurdo che questi prodotti utilizzati sono vietati dalla Regione Piemonte perchè ritenuti pericolosi.

I NAS nelle loro indagini hanno ricostruito i vari passaggi della coltivazione e con accertamenti su campioni del terreno e del riso prodotto hanno potuto determinare la truffa.





L’agricoltore si è cancellato dall’elenco dei produttori biologici dal mese di marzo 2020 e l’Agenzia Regionale Piemontese per l’erogazione in agricoltura (ARPEA) ha bloccato i pagamenti per circa 70 mila euro.

un campo di riso vicino al Po (foto da internet)




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.