Turbinicarpus ed i loro fiori. originari del Messico

In Sicilia i Turbinicarpus cominciano la loro fioritura dal mese di Maggio, regalando piccoli fiori dai colori vari ( che dipendono dalla varietà), piccoli, ma molto belli.

Il Turbinicarpus è originario del Messico e delle sue zone desertiche ed è un Cactaceae di piccole dimensione. Nel suo habitat naturale vive al di sopra dei trecento metri sopra il livello del mare in terreni molto calcarei e gessosi. Vive in piccole insenature o tra l’erba più alta di lei traendo i suoi nutrimenti dalla sedimentazione organica che si mescola al gesso e calcare.





Vive in pieno sole ma la sua piccola dimensione la costringe in molti casi a vivere in zona d’ombra provocata dall’erba più alta o dalle stesse rocce. Spesso vengono trovate in piccole insenature tra le rocce ed in forte pendenza.
In queste zone le precipitazioni in primavera ed in estate sono molto scarse.

Il loro corpo ha la forma globosa o basso cilindrica e le areole spinose. I fiori crescono all’apice e sono a forma di imbuto con colori che possono spaziare dal bianco al rosa, dal giallo al rosso.

I Turbinicarpus sono a lenta crescita e si trovano spesso negli innesti. Amano un substrato molto drenante e con alte quantità di inerti basici. Se coltivati in Italia possiamo garantire alla pianta un ambiente molto luminoso che permetta qualche ora di luce solare diretta e frequenti innaffiature nei periodi caldi. Importante evitare che il substrato rimanga a lunga umido. In inverno vanno sospese le innaffiature ed evitate le lunghe esposizioni alla pioggia. Se resta asciutta sopporta temperature molto basse, anche vicino allo zero.

In primavera dopo la fase di riposo vegetativo può essere somministrato una piccola quantità di fertilizzante a basso tenore di azoto.

La duplicazione della pianta può facilmente avvenire tramite seme. Basta seguire le semplici regole di semina delle piante grasse. Germogliano normalmente in venti giorni e vanno mantenuti in un ambiente caldo e umido per i successivi mesi.

Galleria fotografica (dal web):

le varietà di Turbinocarpus:

Turbinicarpus alonsoi Glass & S. Arias
Turbinicarpus beguinii (N.P. Taylor) Mosco & Zanovello
Turbinicarpus booleanus G.S. Hinton
Turbinicarpus dickisoniae (Glass & R.A. Foster) Glass & A. Hofer
Turbinicarpus gielsdorfianus (Werderm.) John & Riha
Turbinicarpus hoferi Lüthy & A.B. Lau
Turbinicarpus horripilus (Lem.) John & Riha
Turbinicarpus jauernigii G. Frank
Turbinicarpus laui Glass & R.A. Foster
Turbinicarpus lophophoroides (Werderm.) Buxb. & Backeb.
Turbinicarpus mandragora (Frić ex A. Berger) Zimmerman
Turbinicarpus × mombergeri Riha
Turbinicarpus pseudomacrochele (Backeb.) Buxb. & Backeb.
Turbinicarpus pseudopectinatus (Backeb.) Glass & R.A. Foster
Turbinicarpus roseiflorus Backeb.
Turbinicarpus saueri (Boed.) John & Riha
Turbinicarpus schmiedickeanus (Boed.) Buxb. & Backeb.
Turbinicarpus subterraneus (Backeb.) A.D. Zimmerman
Turbinicarpus swobodae Diers & Esteves
Turbinicarpus valdezianus (Møller) Glass & R.A. Foster
Turbinicarpus viereckii (Werderm.) John & Riha
Turbinicarpus zaragozae (Glass & R.A. Foster) Glass & Hofer





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.