L’erba viperina (Echium vulgare) serbatoio per le api.

L’erba viperina è una pianta mellifera, i fiori sono molto bottinati dalle api, grazie alla lunga fioritura. Il nome generico deriva dal greco ‘echis’ (biscia) per la forma delle infiorescenze ricurve a mo’ di testa di serpe; il nome specifico deriva dal latino ‘vúlgus’ (volgo) e significa ‘comune, diffuso, frequente’.

Un infuso di erba viperina permette di curare infezioni locali derivanti, per esempio, da unghia incarnata.

Il botanico fiammingo R. Dodoens (1517-1585) riporta una leggenda in cui Nicandro e Alcibiade, morsi da una vipera, guarirono applicando sulla ferita un Echium dopo averlo masticato, da cui deriva il nome italiano ‘erba viperina’.





Giuseppe De Palma sui Social









Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.