Mille cactus sequestrati ritornano in Cile

In aereo sono ritornati in patria per essere introdotti nel loro habitat naturale oltre mille cactus che erano stati sequestrati ad Ancona. I cactus del genere Copiapoa sono stati sequestrati in una operazione dei carabinieri forestali lo scorso anno ed erano stati estirpati in Cile tra il 2015 ed il 2019.

Sono due le persone indagate dai carabinieri per detenzione e traffico internazionale di specie protette. I cactus avevano il valore di circa un milione di euro. Molti di questi cactus erano destinati ai paesi del medio oriente dove sono molti i collezionisti di questa specie protetta. La fitta rete era formata da almeno 19 persone tra collezionisti e affaristi.

Le piante grasse erano state affidate in custodia all’Orto Botanico di Milano e messe in serra dotata delle migliori tecnologie. Dopo attenti esami e valutazioni si è deciso per il rimpatrio delle piante al paese di origine per essere rimesse nel loro ambiente naturale.





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.