Panelle siciliane: dalla farina di ceci fritta un gusto eccelso

Le panelle siciliane sono una vera e propria tentazione per il palato. Il tipico street food palermitano che può essere uno spuntino o un vero e proprio pasto vista la sostanza e la preparazione. Ad ogni angolo della strada con coloratissimi friggitorie ambulanti esce fuori il profumo di questa pietanza a cui i palermitani non riescono a rinunciare.

Le panelle non hanno una vera origini anche se tutti gli indizi portano alla dominazione araba, intorno al’XI secolo. Le panelle sono tanto speciali che anche il pane dove finiscono ha una forma particolare che ne esalta il gusto: la mafalda.

Un pane con il sesamo che può avere la forma rotonda o a forma di treccia rigorosamente di farina bianca. Alcuni dopo aver aperto il pane e messo le panelle arricchiscono il tutto con dell’ottimo succo di limone e una spolverata di sale e di pepe.





Preparazione delle panelle

In un tegame profondo sciogliere mezzo chilogrammo di farina di ceci in acqua fredda e salata fino ad ottenere un impasto morbido e senza grumi. Importante è la freschezza della farina: bisognerebbe trovare della farina macinata da poco tempo.

Lasciare cuocere a fiamma bassa mescolando sempre fino a quando l’impasto non si stacchi dalle pareti. Per preparare le panelle occorre avere una “balata” ( lastra) di marmo dove stendere l’impasto.

Un consiglio: prima di versare l’impasto nel marmo prendetene un cucchiaio e versatelo nel marmo e stendetelo con un cucchiaio. Dopo poco provare a verificare se si stacca. Solo se si stacca facilmente l’impasto è pronto.

Preparate il marmo versando un filo d’olio e spalmatelo in tutta la superficie. Versate l’impasto spianandolo fino a farlo diventare di spessore mezzo centimetro e anche meno (sono gusti personali). Lasciate raffreddare e tagliate con un coltello a lama liscia.

Una variante tutta palermitana è quella di aggiungere prima di versare l’impasto del prezzemolo finemente triturato e inglobarlo nell’impasto.

Potete friggere le panelle in olio caldissimo e servire con una spolverata di sale e pepe. Potete anche “conzare” (preparare) un panino tagliato e mettere dentro 3 – 4 panelle e qualche goccia di limone.









Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.