Dittrichia viscosa: conosciuta come inula viscosa

L’Inula viscosa è una specie officinale, è febbrifuga e vulneraria e contiene principi attivi e oli essenziali, che in passato venivano usati come antimicotici, per dermatiti e eczemi della pelle, per regolare la sudorazione dei piedi inoltre le si attribuivano proprietà antimalariche .

Pare che il nome dialettale “erva ti la malaria” facesse riferimento a questo aspetto, anche se bisogna dire che Nardone, Ditonno e altri nella loro ricerca sulle voci dialettali delle piante della Puglia peninsulare, riportano che era così nominata in quanto considerata apportatrice di malaria o indice di zone malariche per via della sua presenza in zone acquitrinose.

A loro smentita, oltre a passati impieghi come antimalarico, di recente l’ Inula viscosa è stata oggetto di studi che hanno stabilito una efficacia dell’ estratto alcolico di Inula come agente antimalarico.





Come si è detto, l’ Enula ha svariati impieghi medicinali sin dalla antichità: per “sminuire la milza” Dioscoride consigliava “Lepidio impiastrato con radice di Enula”, e per la sciatica “foglie d’Enula cotte nel vino impiastrate”; “decozione di radici di Enula” come cura contro i morsi di tutti gli animali velenosi.

Per Plinio, questa pianta rafforza i denti, un preparato di Inula può essere usato contro la tosse, il succo bollito delle radici contro i vermi parassiti dell’intestino; inoltre, l’Inula è utile per la preparazione di medicinali contro i crampi allo stomaco e per espellere gas, e infine anche lui la consigliava per la guarigione da morsi di animali velenosi.

L’Inula avrebbe aiutato il biblico profeta Giobbe a sopportare torture e dolore; in alcune zone della Palestina la polvere delle foglie secche di Inula viscosa è usata come trattamento topico per ferite aperte e sanguinanti.
In molte regioni era usate per curare piccole ferite ed escoriazioni.
In Sardegna era usata come lenitivo per i dolori reumatici, in Sicilia come emostatico e cicatrizzante.

Giuseppe De Palma

.





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.