L’antico vivaio di Napoli fondato nel 1864 da Francesco Paolo Calabrese

Ecco ! “Un polmone verde” in una delle strade, via Foria, più rumorose e trafficate della città! Potremo dire, solo a Napoli……..

In un palazzo settecentesco, l’antico Stabilimento Botanico Calabrese, oggi curato con passione dal giardiniere Giuseppe Calvanese.
Vi troviamo vecchissime serre originali, piante di svariate tipologie, vasche d’acqua e un caratteristico pozzo, un luogo in cui passato e presente si mescolano tra bellezza e decadenza.

Lo Studio di Rita Stern fino al 1970
Nell’interno il vecchio studio di Rita Stern, vera anima del giardino, nuora tedesca del fondatore. Una stanza di un passato lontano, carica di dipinti, vecchi vinili, souvenir, fotografie di famiglia e di luoghi ormai scomparsi. Numerose antiche riggiole posizionate nell’intero giardino, tutte con proverbi e aforismi a tema “botanico”.





La Kaffeehaus e il lavoro di Antonella Raio
In questo misterioso luogo, anche un piccolo edificio con vetrate colorate su cui si arrampica una scala a chiocciola liberty, la Kaffeehaus, l’antico caffè letterario, oggi studio/laboratorio di Antonella Raio, artista eclettica fautrice della convivenza fra arte e natura…

Di seguito immagini di questo suggestivo antico giardino che, adeguatamente restaurato nelle sue antiche strutture, potrebbe diventare un luogo di sogno…

Maria Grazia Vigilante Hortus Magnus





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.