Sei fiori da coltivare per creare il tuo slow flower

Sei meravigliose piante per coltivare i tuoi fiori e fare bellissime composizioni floreali.

Il papavero

Anche se prevalentemente primaverile, il papavero annovera alcune varietà che fioriscono in estate. Come, ad esempio, il Romneya Coulteri bianco. Predilige le posizioni soleggiate e presta particolare attenzione al travaso. Non ama essere spostato e prepara un substrato di coltivazione ricco di sabbia e abbastanza concimato con letame in pellet o stallatico.

Le innaffiature iniziali devono essere ravvicinate e abbondanti per poi diventare necessarie solo quando il terreno è completamente asciutto. E’ una pianta perenne che in inverno scompare per poi ricrescere rigogliosa dalla primavera.





Nelle composizioni floreali il fiore per essere conservato più a lungo deve essere passato in acqua bollente per 10 secondi e poi in acqua fredda.

Il fiordaliso

Fiordaliso

Il fiordaliso è una pianta molto rustica che cresce bene anche in terreni poveri purchè non ristagni l’acqua. Riesce a spargere i semi e a riprodursi con facilità ogni anno. Ama il sole e l’acqua e raggiunge anche un metro di altezza. Ne esistono varie varietà tutte molto belle e adatte alle composizioni floreali. Resite al taglio ed è facilmente inseribile nei mazzi per via del lungo stelo.

L’echinacea

echinacea

Una pianta perenne dal fiore molto bello e resistente. Fiorisce in estate se non ha carenze idriche. Ama il sole pieno e neanche il freddo la spaventa. Solo il ristagno idrico è un nemico temibile per questa specie.

E’ molto amata dai creatori di composizioni floreale per i lunghi petali del suo fiore e per il grande bottone centrale. In vaso riesce a vivere reciso anche per due settimane.

Il cosmos

La pianta presenta una caratteristica di eccellente propagazione per seme. In giardino i suoi semi germoglieranno ogni anno e cosi, quasi, per sempre. Ha bisogno di sole e di acqua, soprattutto se coltivata in vaso dove necessità anche di un’ottima concimazione di fondo.

Nelle composizioni è amata per la sua leggerezza che la rendono adatta ai bouquet con fiori di campo.

La dalia

dalia

La regina dell’estate con tutte le sue sfumature e varietà diverse per la grandezza del fiore ed i petali. Fiorisce per tutta l’estate e se le condizioni lo permettono arriva anche in autunno.

Ama il sole e l’acqua e le innaffiature devono essere ravvicinate e abbondanti. Ama l’aria e la circolazione per evitare i funghi. Non ammassate mai troppe piante altrimenti il rischio di perderle per un attacco fungino è elevato. Meglio singole piante a distanza di sicurezza.

Il terreno deve essere molto fertile e concimato con regolarità. L’humus permette al terreno di restare sempre fresco tra le innaffiature.

Nelle composizioni floreali è di tendenza, ma non dura molto reciso. Si tenta di allungare la vita del fiore reciso aggiungendo all’acqua un cucchiaio di zucchero ed uno di aceto bianco.

L’anemone

L’anemone japonica è una perenne estiva che vuole sole, ma senza esagerare. Ha bisogno di molta terra fertile per crescere e, se coltivata in vaso, predilige quello di grandi dimensioni, almeno diametro 40.

In vaso va innaffiata quando il terreno si asciuga, mentre in giardino può sopportare bene anche un pò si siccità. Il concime universale andrà bene per alimentare questa varietà.

Nelle composizione è utilizzata la varietà primaverile, ma anche l’estiva rende la composizione più leggera.

Foto dal Web









Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.