Spinacio rampicante, decorativa e commestibile

Spinacio rampicante, decorativa e commestibile

Lo chiamano Spinacio rampicante o rosso, ma non è neanche lontano parente dello spinacio comune. Le sue origine sono nel lontano oriente, dalle parti dell’India ne apprezzano il gusto nell’insalata o in pietanze cotte. Le foglie tenere possono essere mangiate crude, mentre le più grandi vengono fritte o vengono aggiunte nelle zuppe. Anche il fiore, che esce fuori in estate, può essere mangiato.

Cresce molto velocemente se incontra le giuste condizioni climatiche e la giusta concimazione. Basta veramente poco. Si può fare crescere come rampicante dando il giusto supporto alla pianta oppure ricadente mettendolo in un posto alto.

Cresce bene all’interno degli appartamenti. In estate può stare al sole o a mezz’ombra senza grandi sofferenze.





POSIZIONE: In casa va bene un angolo molto luminoso e con sole diretto. Quando le temperature si alzano può essere portato all’esterno senza grossi problemi.

TERRENO: In piena terra bisogna predisporre un terreno non molto organico e abbastanza drenante. Per ottenerlo possiamo mischiare alla terra della sabbia e della torba bionda.

Non conviene utilizzare il terriccio universale troppo ricco di organico. Per i vasi utilizza misure di circa venti cm e riempi con un fondo drenante e un terriccio leggero con un pò di inerti. Bisogna travasarlo ogni due o tre anni per mantenere il terreno ideale.

INNAFFIATURA: Bisogna mantenere umido il terreno da primavera a fine estate. Nei periodi più caldi anche ogni giorno. In inverno va innaffiato con regolarità distanziando l’acqua e aspettando che il terreno sia asciutto.

CONCIMAZIONI: Non ama troppo i concimi ricchi di azoto. Per questo motivo va concimata con un prodotto a basso contenuto di azoto e potassio, ma di contro va concimata con molta regolarità.

Molto utile utilizzare un concime liquido a basso tenore e somministrarlo ogni quindici giorni. Se le foglie dovessero diventare gialle o perdere il loro colore verde allora bisogna limitare le concimazioni.





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.