Torta salata con salsiccia (o pancetta) e verza

Una torta salata ideale per una cena che si abbina ha un buon vino rosso. La ricetta semplice è per 4 persone.

L’impasto della torta si fa su una ciotola. Mettere dentro 350 grammi di farina tipo zero ( potete scegliere anche la zero – zero oppure una qualsiasi farina che preferite) e 150 ml di olio extravergine di alta qualità di oliva e sale quanto basta. Lavorare la farina mettendo dell’acqua tiepida fino ad ottenere un impasto morbido e ben idratato. Se lo volete potete sciogliere nell’acqua tiepida un pò di lievito di birra (senza esagerare, cioè circa 5 grammi).

Fate riposare l’impasto per circa mezz’ora nella ciotola coprendola con uno strofinaccio.





In attesa della mezz’ora potete prendere una padella con olio sul fondo e far soffriggere la cipolla tritata; unire 200 gr. di salsiccia sbriciolata (in alternativa potete utilizzare anche della pancetta) e cuocere il tutto per due o tre minuti a fiamma moderata. Inserire la verza tagliata a listarelle e sfumare con il vino. Fate cucinare per 15 minuti avendo cura di bagnare il tutto con un mestolo di brodo vegetale.

Appena l’impasto è pronto potete dividerlo in due parti. Stendete l’impasto in un foglio sottile utile a coprire in uno stampo infarinato da 18 cm, facendolo sbordare di due cm.

Riempite lo stampo con la verza e la salsiccia precedentemente preparata e aggiungiamo in superficie quattro cucchiai di Parmigiano. Coprire con la seconda sfoglia preparata e ripiegate il bordo lasciato sopra a chiusura della torta.

Infornate a 180 gradi per venti minuti e servire ancora calda.

Ingredienti:

  • 350 grammi di farina tipo zero
  • 150 ml di olio extravergine d’oliva
  • mezza verza
  • 200 grammi di salsiccia
  • vino bianco
  • brodo vegetale
  • mezza cipolla
  • 60 grammi di parmigiano (quattro cucchiai)





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.