Aloe ferox, la spinosa della famiglia

L’Aloe Ferox è della famiglia quella che presenta le spine più marcate e non solo sui bordi, ma anche nelle superficie superiori e inferiori della foglia. Come le cugine, l’aloe arborescens e la Vera, è molto utilizzata in erboristeria per i suoi effetti a livello intestinale.

La sua origine è del Sud Africa e anche lei appartiene alla famiglia delle Asphodelaceae, dove raggiunge dimensioni ragguardevoli fino ai tre metri con foglie molto spesse e coriacee, disposte a rosetta. La pianta crescendo in altezza fa seccare le foglie lasciando il fusto in evidenza.

La Aloe Ferox difficilmente riesce ad andare in fiore rispetto alle altre varietà della famiglia. Quando questo succede si possono ammirare dei fiori rosso e arancio e, qualche volta, perfino bianchi.





Coltivazione

Senza particolari esigenze, l´Aloe ferox trova la sua giusta collocazione all´aperto generalmente lungo la costa dove la temperatura non scende mai sotto lo zero. Non sopporta temperature inferiori ai 6-8 °C quindi alle altre latitudini la dovremo coltivare in vaso e porla in un ambiente riparato nel periodo più freddo dell’anno.

I vasi, visto il buon sviluppo della pianta, dovranno essere capienti e profondi per favorire un buono sviluppo dell´apparato radicale.

Sole anche diretto e terreno ben drenato unito ad una irrigazione settimanale nel periodo estivo e ogni 2-3 settimane nel restante periodo dell´anno saranno le condizioni ottimali per la coltivazione delle Aloe.





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.