CS Aspettando Cheese Art. Al CoRFiLaC di Ragusa un grande evento a maggio tra tradizione e neuroscienze

Il CoRFiLaC di Ragusa torna ad aprire le sue porte ai consumatori, produttori ed opinion leader per proseguire il dialogo tra essi ed il mondo della ricerca. Lo farà con una tre giorni di convegni, approfondimenti e degustazioni presso la sede stessa dell’ente di ricerca in programma dal 13 al 15 maggio 2022.

Si inizierà il venerdì 13 maggio alle ore 15.00 con il primo convegno avente per focus “le strategie di vendita e di promozione dell’agroalimentare”. Convegno dedicato alla chiusura dei lavori della prima edizione del master in “NEUROMARKETING, CONSUMER NEUROSCIENCE E MARKET RESEARCH” un’edizione che ha visto la presenza di nomi illustri come Paul Zack, Andrea Saletti, Mariano Diotto, Tao Liu ed altri ancora che hanno portato la loro esperienza per la realizzazione di progetti applicati. Finalità dell’incontro sarà quello di condividere con i referenti del mondo agroalimentare siciliano le principali strategie di marketing fondate sulle più recenti scoperte sul cervello e sulle soluzioni che le neuroscienze offrono per risparmiare sugli investimenti aumentando i margini.

Il Prof. Vincenzo Russo, Responsabile del Master e che alla IULM coordina il Behavior and BrainLab, presenterà i primi corsisti del master i quali descriveranno il loro percorso formativo con riferimento anche ai propri contesti lavorativi, non tutti appartenenti al food.

E a proposito di neuromarketing, la mattina del sabato 14 maggio, sarà dedicata ad un convegno dal titolo “Brain Lab: sinergia delle conoscenze tra IULM e CoRFiLaC. La Neuroscienza al servizio della Tradizione per conoscere le emozioni dei consumatori” finalizzato all’Inaugurazione del Brain Lab del CoRFiLaC, nato da un accordo di collaborazione Scientifica con la IULM University. Evento aperto alle Istituzioni Pubbliche, opinion leader, stakeholder e consumatori. Nel convegno sarà presentata l’importanza della Neuroscienza applicata al Neuro-Marketing (Prof. V.Russo IULM) e come quest’ultimo possa contribuire ad offrire delle opportunità lavorative e culturali per i millennials, nel rispetto delle tradizioni della Civiltà Contadina (Prof. G Licitra CoRFiLaC-UNICT). Particolare attenzione verrà riservata ad alcuni Stakeholder, tra i quali il noto pasticcere Corrado Assenza, lo chef stellato Pino Cuttaia, Daniela Campisi di Gusto Gourmet Store di SR ed un opinion leader. A seguire l’Open Cheese bar con la degustazione di formaggi, produzione ricotta calda dal vivo e un beertasting allargato per la birra da siero per tutti i presenti.

Sempre per il 14 maggio, ma nel pomeriggio, è previsto un convegno sul progetto Canestrum Casei di AGER dedicato ai consumatori dal titolo “Pensando ai consumatori. Scegliere i Formaggi Tradizionali della Selezione AGER: Un’opportunità che arricchisce tutta la filiera e la qualità della vita”. I partner scientifici del progetto, di diverse Università del Meridione d’Italia, presenteranno i risultati delle loro ricerche in forma divulgativa, pensando ai consumatori, attraverso dei “take home message” che possano contribuire a far scegliere loro la qualità dei formaggi tradizionali della selezione AGER. Sarà l’occasione per comprendere l’importanza dei sistemi di commercializzazione aggregata, dell’alimentazione, degli aspetti qualitativi del prodotto e di come le tecniche classiche di marketing e innovative del neuromarketing possano insieme contribuire alla loro valorizzazione.

Domenica 15 maggio spazio alle degustazioni itineranti dei 15 formaggi del Meridione d’Italia protagonisti del progetto Canestrum Casei a cura dei partner di AGER e alle degustazioni itineranti di formaggi di rinomata fama internazionale. Inoltre, si potrà assistere alla caseificazione dal vivo di alcuni formaggi e alla produzione della ricotta presso il caseificio interno del CoRFiLaC mentre per i più piccoli saranno predisposti dei laboratori didattici. Infine, sarà possibile partecipare a quattro laboratori del gusto che si susseguiranno lungo tutta la giornata in abbinamento a vini, birre e confetture. Si inizierà alle 12.30 con il laboratorio a cura del partner AGER su La biodiversità ovi-caprina del Meridione d’Italia: emozioni storiche con l’assaggio dei formaggi: Cacioricotta, Caprino Nicastrese, Piacentinu Ennese DOP, Pecorino di Filano DOP, Canestrato di Moliterno IGP, Pecorino di Carmasciano PAT, Fiore Sardo DOP, Pecorino Siciliano DOP. E sempre con AGER si proseguirà alle ore 15.00 con la degustazione dal titolo Le secolari paste filate del Meridione d’Italia dove saranno proposti i formaggi Vastedda Valle del Belice DOP, Casizolu di Montiferru, Caciocavallo Podolico PAT, Provola dei Nebrodi DOP con limone verde, Caciocavallo Palermitano PAT, Ragusano DOP, Provola dei Nebrodi DOP Sfoglia extra stagionata. Si volerà poi fuori i confini nazionali con le due degustazioni firmate CoRFiLaC. Alle ore 17.00 Dalla Francia alla Spagna, al Portogallo fino ai Peloritani con i formaggi Beaufort Alpage DOP, Salers DOP, Abondance Fermier DOP, Maiorchino, Azeitao DOP, Serra da Estrela DOP, Questo de la Serena DOP, e alle 19.30 Per gusti intensi d’Europa, dai cremosi ai granulosi fino agli erborinati in degustazione i formaggi Camembert DOP, Cheddar Montgomery DOP, Tuma Persa PAT, Castelmagno DOP d’Alpeggio, Blu Stilton DOP, Queso de Cabrales DOP, Roquefort DOP.





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.