curiositàin evidenza

Storie per bambini: la volpe ed i lavori nell’orto

C’era una volta un piccolo paese circondato da bellissime colline verdi, dove vivevano tanti animali che si divertivano a giocare e a fare lunghe passeggiate nella natura. Ma un giorno, una volpe molto furba decise di fare un giro per il paese, e vide una bellissima fattoria con un grande orto poco distante dalle piccole case del centro abitato.

La volpe era affamata e decise di rubare le verdure dell’orto per sfamarsi. Ma quando arrivò nell’orto, si rese conto che c’era un gruppo di simpatici animali che stavano lavorando lì. C’era una lumaca, un coniglio, un topo e una coccinella.

La volpe si avvicinò curiosa e chiese loro cosa stessero facendo. La lumaca, che era la più saggia del gruppo, rispose: “Stiamo preparando l’orto per il mese di marzo! È il momento perfetto per seminare le verdure per la primavera”.

La volpe, che non aveva mai lavorato in un orto, chiese se poteva unirsi a loro e imparare come si coltivano le verdure. Gli animali furono felici di accoglierla e cominciarono a mostrarle come preparare il terreno, seminare le carote, le zucchine e i piselli.

La volpe, che all’inizio era un po’ pigra, si rese conto che lavorare nell’orto era molto divertente e soddisfacente. Passò tutto il mese di marzo con gli amici animali, imparando a prendersi cura delle verdure e a coltivare la terra.

E alla fine del mese di marzo, quando il sole iniziò a splendere e i primi germogli cominciarono ad apparire nell’orto, la volpe si sentì così felice e orgogliosa di avere aiutato a creare quella meraviglia della natura.

Da allora in poi, la volpe non rubò mai più le verdure dell’orto, ma piuttosto tornava ogni anno per lavorare insieme ai suoi amici animali nell’orto. E imparò che coltivare la terra non solo era un modo per sfamarsi, ma anche un modo per creare bellezza e condividere momenti speciali con gli amici.

Leggi su Nati per Terra

Ultimi articoli sul sito:
  • Bagheria: primo corso gratuito di orticoltura e di autoproduzione alimentare.
    Sabato 25 maggio dalle 9:30 alle 11:30 presso Zooagricola di via Federico II si svolgerà il primo corso gratuito di orticoltura organizzato da natiperterra.it Durante l’incontro, destinato a bambini e adulti si parlerà di coltivare le nostre verdure ortaggi sia in casa che in campo. Per i più piccoli, inoltre, un piccolo laboratorio per seminare
  • Orto in vaso: coltivare la lattuga Batavia o Canasta
    Coltivare in vaso la lattuga Batavia, meglio conosciuta come Canasta, non è difficile e richiede solo un piccolo impegno per ottenere la vostra verdura fresca e biologica. La lattuga Canasta è molto croccante e poco amara, ideale per insalate. Riesce a crescere rigogliosa anche in vaso in una posizione luminosa e anche a diretto contatto
  • Cosa sono i nucleotidi del Dna?
    Sono alla base della struttura del DNA e sono stati studiati negli ultimi duecento anni. Un nucleotide e’ formato da uno zucchero pentoso, il ribosio (nell’RNA) o il deossiribosio (nel DNA), da un gruppo fosfato e da una base azotata. I nucleotidi sono quattro a secondo della base azotata che si lega allo zucchero pentoso.
  • Palermo: Chiusura per lavori dell’Orto Botanico.
    Chiusura temporanea al pubblico dei cancelli di via Lincoln dell’ Orto Botanico dell’Università degli Studi di Palermo, decisa dalla direzione del SiMuA, Sistema Museale di Ateneo dell’ Università, per motivi di sicurezza, a partire da lunedì 18 e sino al 22 marzo, con riapertura già pianificata per il 23. Si tratta di una settimana lavorativa,
  • Nicosia: Festa di primavera, tra Camelie, storia e sogni
    Una festa dedicata alle camelie, alle storie e ai sogni legati al convento, a Nicosia, al territorio, alle relazioni, alla comunità. Una festa che apre i battenti sabato 16 marzo alle ore 18.00 a Nicosia, nella Chiesa di sant’Agostino, con un concerto e l’inaugurazione della mostra “L’uomo che sognava i leoni. La storia del pittore
  • Introduzione di insetti esotici e danni agli agrumi.
    Gli insetti sono gli organismi che con più facilità riescono a viaggiare tra continenti all’interno delle merci. L’Italia si trova in una posizione geografica centrale ed è un crocevia per il traffico di merci, inoltre ha un ampio range di microclimi che permette agli insetti alieni di ambientarsi facilmente e riprodursi con facilità. Nel nostro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.