Gli inerti nella composta delle piante grasse.

Gli inerti nella composta delle piante grasse.

Chi desidera cimentarsi nella coltivazione e cura delle piante grasse o succulente si troverà di fronte alla necessita di preparare la composta migliore per le cicciotelle.

In realtà poi ognuno farà esperienza e userà quella che ritiene la migliore soluzione pratica, ma una guida sugli inerti è un buon punto di partenza.





La mia esperienza personale mi porta a preparare una composta fatta da terra, ammendante (terriccio universale in sacco), piccolo pietrisco, argilla espansa e pomice. Le percentuali sono metà inerti, l’altra metà divisa tra terra e terriccio universale.

Nel fondo dei vasi piccoli metto argilla espansa granulometria 3 mm e nei vasi di grandi dimensioni argilla espansa con granulometria 6 – 10 mm.

Detto questo vediamo quali sono gli inerti che si possono utilizzare:

– lapillo
– pomice
– perlite
– argilla espansa
– sabbia di fiume
– sabbia di mare
– ghiaia fine o pietrisco
– graniglia di quarzo vero per acquari

Il Lapillo Vulcanico – granulometria 3 -10 mm

Il lapillo è una pietra vulcanica di colore rosso-bruno-ambra, ricco di minerali, in granuli di diverse dimensioni. In commercio è più facile trovare quello con granulometria più grande e che per essere utilizzato va frammentato manualmente. Il lapillo è indicato per le grasse ma il fatto di doverlo rompere in pezzi più piccoli porta a spigoli e superficii di taglio che potrebbero compromettere le radici. Ovviamente l’ideale sarebbe trovare il lapillo a granulometria di 2 – 3 mm naturale.

Io non lo uso perchè mi viene difficile trovarlo.

La pomice – granulometria 4- 20 mm

pietra vulcanica molto leggera e porosa, di colore grigio chiaro, ha il pregio di assorbire l’acqua e rilasciarla un pò più lentamente del lapillo, inoltre alleggerisce i grandi vasi per piante adulte, ma non fa ristagnare l’acqua e mantiene ossigenata la terra.

Si trova facilmente in granulometria maggiore tra 10 e 20 mm e si può usare già cosi. Chi si vuole divertire può ridurla. In effetti qualsiasi scelta farete è sempre ben fatta. Uso la pomice con altri inerti (vedi sopra) e la trovo in sacchi da 100 litri. So per certo che ci sono sacchi anche più piccoli. Io molto spesso la trovo nei rivenditori per l’edilizia.

La perlite granulometria 3 – 5 mm

Molto simile alla pomice riesce a mantenere di più l’acqua. Quindi per le grasse potrebbe non essere indicata in grandi quantità. Invece si può utilizzare per arricchire il terriccio nelle altre piante di appartamento. Difficile da reperire rispetto alla pomice.

Ghiaia calcarea o pietrisco- granulometria 2-20 mm

Il pietrisco o ghiaia è di origine calcarea e quando bagnata calcio non sempre indicata per le piante grasse. Si trova di diversa granulometria e facilmente. Io la uso nella composta in piccole quantità per mantenere il terriccio friabile e poco compatto. La reperisco nei rivenditori di prodotti per l’edilizia.

Sabbia  di fiume e di mare.

La sabbia è utilizzabile come inerte e non assorbe acqua e non rilascia sostanze. Rende leggero il terreno (non in peso) permettendo all’acqua di defluire facilmente. Ottimo per le piante grasse senza esagerare la percentuale. Quando si usa la sabbia grossolana di mare bisogna necessariamente sterilizzarla e lavarla per ridurre la presenza di sale marino e di patogeni. Quindi non sempre è consigliabile.

L’argilla espansa – granulometria 3 -20 mm

L’argilla è simile alla pomice e al lapillo. Hanno tutti caratteristiche simili. In commercio si trova facilmente in chicchi grossi da 10 a 15 mm ed in sacchi da 100 litri. Molto utile per creare nel fondo dei vasi uno strato di drenaggio perfetto. Si riesce, però, a trovare anche in granulometria piccola ideale per essere mescolata nella composta.

Personalmente utilizzo l’argilla nelle due dimensioni perchè riesco a reperirla facilmente al contrario di pomice e lapillo. Però chi riesce a trovare questi ultimi fa lo stesso. I tre inerti sono simili.

Quale composta per la semina delle piante grasse?

Nel caso in cui vi dovete cimentare nella riproduzione dei cactus o delle succulente in generale consiglio di preparare una composta formata dal 70 – 80 % di inerti con granulometria da 2 a 4 mm massimo. Consiglio lapillo, argilla o pomice e terriccio universale o terra normale oppure entrambe (io faccio cosi). Buona semina!

Foto dal web. Appena posso metto una miscela da me composta…

 





3 pensieri su “Gli inerti nella composta delle piante grasse.

  1. il commento è il mio ottima iniziativa , sono alle prime armi con la semina delle piante grasse … il commento è mio , prima lo avevo inserito in website…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.