L’olio del cipresso o oleum cipressi: qualità balsamiche conosciute da sempre

Le proprietà benefiche per i polmoni sono conosciuti fin dall’antichità quando i medici greci inviavano a Creta i malati per lunghe passeggiate sotto i cipressi di cui l’isola era piena.

Dagli aghi, dai rami più teneri e dai frutti dei cipressi ( che in realtà non sono propriamente tali) si ottiene un olio, l’oleum cipressi, dalle rinomate proprietà balsamiche. Già 35 secoli fa in un testo assiro si faceva riferimento alle cure a base di questo miracoloso olio.

Oltre alle proprietà balsamiche, oggi, il cipresso si utilizza nell’industri farmaceutica per ottenere prodotti idonei agli indolenzimenti, crampi e persino la cellulite.

Leggi su Nati per Terra

Ultimi articoli sul sito:
  • L’olio del cipresso o oleum cipressi: qualità balsamiche conosciute da sempre
    Le proprietà benefiche per i polmoni sono conosciuti fin dall’antichità quando i medici greci inviavano a Creta i malati per lunghe passeggiate sotto i cipressi di cui l’isola era piena. Dagli aghi, dai rami più teneri e dai frutti dei cipressi ( che in realtà non sono propriamente tali) si ottiene un olio, l’oleum cipressi,
  • Il tipo di terreno e come renderlo perfetto alla coltivazione
    I terreni si possono dividere in argillosi, sabbiosi, calcarei, salsi, umiferi. Sono terreni argillosi tipici quelli maggiormente compatti. Per questa loro caratteristica si lavorano con molta fatica e non lasciano circolare agevolmente l’acqua, che, a causa di ciò, difficilmente può arrivare negli strati profondi e, fermandosi alla superficie dà luogo ad una caratteristica mota appiccicosa
  • Cipresso Arizonica o dell’Arizona
    Conosciuto come Cupressum Glabra o cipresso dell’Arizona è appunto originario degli Stati Uniti, nella parte centrale dello stato dell’Arizona, dove forma grandi foreste. La pianta ha una altezza che varia tra i 7 ed i 18 metri, un diametro di 3 – 5 metri con il tronco ed i rami secondari eretti che, nell’insieme, conferiscono
  • Cipresso sempervirens o italico, quello comune
    In Italia è caratteristico, insieme agli ulivi, del nostro paesaggio italico. Proprio per questo motivo è chiamato cipresso italico o comune. E’ un albero molto longevo e, in condizioni ideali, può vivere per millenni e può raggiungere altezze di oltre venti metri con in tronco diritto e colonnare: i rami eretti e molto vicini al
  • Il Parco Faunistico del Monte Amiata in Toscana
    Scarpe comode per chi decide di avventurarsi nel Parco Faunistico del Monte Amiata, Le visita, infatti, si effettuano esclusivamente a piedi tutti i giorni dall’alba al tramonto con l’obbligo di seguire i sentieri e di sostare nei punti attrezzati. Frutto di un programma di riqualificazione, il parco, sul versante nord-est del Monte Labbro, si ispira
  • Cipressi: rivalutarli per il giardino
    Conosciamo i cipressi perchè spesso li vediamo nei cimiteri e abbiamo, quindi, associato a questa pianta il luogo di riposo eterno. Sono, invece, piante vitali, odorose, frangivento. In una parola: belle. Protagonista di una delle più belle poesie di Giosuè Carducci, “Davanti a San Guido”, il cipresso è un albero tanto tipico della nostra penisola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.