Mini vasi in terracotta con piante grasse

Mini vasi in terracotta con piante grasse

Questo slideshow richiede JavaScript.

Quando ho visto i piccoli vasi in terracotta di pochi centimetri la mia immaginazione mi ha portato ad una piccola pianta grassa ottenuta da talea di foglia.

Per ottenere un risultato esteticamente bello da vedersi occorrono almeno sei mesi e forse qualcosina in più.





I vasi li ho trovati in un rivenditore vicino a casa mia. La dimensione è di 3,5 cm di diametro del tutto simili a quelli di plastica utilizzati per far crescere e vendere le piante grasse.

Fatte in terracotta questi mini vasi sono molto belli. Si possono trovare anche on line su Amazon (clicca per vederli sul sito e i costi) oppure anche su venditori all’ingrosso sul web. I prezzi all’ingrosso sono molto più bassi ma de dovete acquistare un centinaio per essere fattibile l’ordine senza far alzare il prezzo al rialzo.

Dopo aver acquistato i vasetti occorre fare una riflessione sul tipo di compost da utilizzare per far crescere le vostre piantine. Ovviamente bisogna garantire un drenaggio perfetto e questo comporta l’utilizzo di inerti a granulometria molto bassa.

Io sono stato costretto a prendere gli inerti che solitamente si utilizzano per le piante grasse e li ho ulteriormente frammentati con l’uso di un martello di due kg. rendendoli molto piccoli. Ovviamente qualcuno obietterà che cosi facendo si rendono i frammenti molto taglienti e pericolosi per le radici delle piantine. Io penso che crescendo in quel terriccio le radici non subiscono nessun danno dalle forme taglienti degli inerti.

Miscelo gli inerti cosi ottenuti con terra normale e terriccio universale in parti uguali. Metà inerti e metà tra terra e terriccio. Mescolo tutto molto bene e ottengo la composta per me ideale per i piccoli vasetti.

Si riempono i vasetti fino al bordo e si posa una foglia di succulenta. Si chiama talea foliare. Potete scegliere tra Sedum o Echeveria o altre piccole piante succulenti. Si potrebbe anche optare per una pseudo obesa o per una echinopsis. Ovviamente sono gusti.

Io ho scelto le succulente. Dopo aver poggiato la foglia sul terriccio ci vorranno almeno trenta giorni per cominciare a vedere la piccola pianta uscire dalla base della foglia. Occorre nebulizzare acqua ogni giorno quando le temperature sono alte e un pò meno quando sono basse. Bisogna evitare il sole diretto e scegliere comunque un posto molto luminoso.

In Sicilia io faccio talea di foglia durante tutto l’anno, anche in pieno inverno.

Dopo circa sei – otto mesi otterrete un piccolo vasetto con una piantina molto bella che sembrano in miniatura. Se volete potete, con della colla a caldo, incollare un piccolo bottone magnetico e trasformare la vostra piantina in un magnete per frigo, unico e bellissimo.

Io non lo posso fare perchè il mio frigo è in una posizione poco illuminata e non vorrei far soffrire la pianta o sarei costretto a continui spostamenti per garantire il sole alle mie piante. Chi, invece, ha la fortuna di avere il frigo o un posto metallico luminoso dove poter mettere le piantine “magnetiche”

Spero che queste piantine possano piacerVi e indurvi alla loro coltivazione. Buon divertimento.

 





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.