Salvare i giacinti dopo l’acquisto e la fioritura.

Molto spesso capita di vedere meravigliosi e profumati fiori nei banconi dei supermercati. Nel periodo invernale è facile trovare i bulbi di Giacinto sia sfusi che in vasetti, con i fiori ben sviluppati ad un prezzo molto accessibile.

Avere la tentazione di portarli a casa per renderla più profumata e bella, spinge molti a fare l’acquisto. Poi, il fiore appassisce e la pianta, molto probabilmente verrà buttata. Ne abbiamo salvate a decine di queste piante e le abbiamo conservate per l’anno successivo.

Acquistare i bulbi fioriti di giacinto è veramente molto bello. Quando si portano a casa devono essere messi in un posto luminoso e possibilmente senza raggi diretti del sole. Abituarli gradualmente al sole è necessario per poterli conservare una volta appassiti.





Passata la fioritura, vanno sempre annaffiati regolarmente e non necessitano di concimazioni particolari. Anche lo stelo del fiore non va reciso e si deve attendere che appassisca naturalmente.

Quando le temperature saliranno le foglie tenderanno ad ingiallirsi per, poi, seccare completamente. E’ il momento di sospendere le innaffiature, spostare il vaso in un posto all’ombra e dopo aver fatto asciugare la terra completamente, vanno estratti i bulbi e conservati in un sacchetto di carta con segatura e riposto in un luogo asciutto e al buio.

A ottobre, novembre (potete anche aspettare dicembre) potete mettere nuovamente a dimora il bulbo nella terra. Al secondo anno la storia è completamente diversa. Infatti non otterrete lo stesso risultato di quando le avete comprate. I fiori saranno più piccoli e la pianta farà dei figlioletti che non fioriranno durante la stagione.

La pianta diventerà più bella, naturale e rimarrete stupefatti dalla quantità di fiori che farà. Non dovete scordare di concimare periodicamente la pianta con un concime adatto alle piante da fiore, non appena spunteranno le prime foglie dal bulbo. Dopo la fioritura dovete seguire lo stesso procedimento di messa a riposo. Questa volta non toglierete solo un bulbo, ma molti bulbi. Avrete moltiplicato il vostro giacinto. Complimenti. Potete continuare, così, all’infinito.

Ricordatevi solo che i bulbi sono soggetti delicati e gli attacchi fungini sempre dietro l’angolo… anche durante la conservazione dei bulbi stessi. Buona coltivazione!









Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.