Scarsa la produzione di olio di oliva in Italia e arriva l’olio tunisino

Scarsa la produzione di  olio di oliva in Italia e arriva l’olio tunisino

La produzione di olio extra vergine di oliva in Italia subirà quest’anno una notevole riduzione provocata da diversi fattori climatici e ambientali. In Sicilia si parla di almeno il 50% di olio in meno e cosi, con diverse percentuali, in tutte le regioni italiane.

La stagione di magra della molitura delle olive induce i commercianti a commercializzare in Italia l’olio extra vergine di oliva che proviene dalla Tunisia. Una invasione di massa in tutta Italia. Negli ultimi giorni in Sicilia sono sbarcati ben 1600 tonnellate di olio extra vergine di oliva che si aggiungono agli 800 che sono stati sdoganati ad agosto.





Ovviamente difficile stabilire che si tratti di olio extra vergine prodotto quest’anno oppure di olio vecchio di uno o due anni.

Più facilmente verrà tagliato con olio italiano e rivenduto tra frantoi e produttori della grande distribuzione. La qualità dell’olio è da verificare e non conosciamo le tecniche di coltivazione e i prodotti fitosanitari utilizzati.

Per questo motivo pur avendo un grosso risparmio nell’acquistare olio extra vergine di oliva a 4 o 5 euro a bottiglia vi consigliamo caldamente di acquistare olio di oliva da agricoltori di fiducia che conoscete perchè è l’unico modo per garantirvi un olio ottimo.

Infatti anche i frantoi posso vendere l’olio proveniente dalla Tunisia senza darvi una grossa pubblicità. Solo uno stretto rapporto tra chi coltiva e chi acquista può garantire la qualità dell’olio.





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.